Dr. Federico Della Rocca

Sono lieto di comunicarvi che dal 14 febbraio ho assunto la Responsabilità dell’Unità Operativa di Ortopedia II – Ortopedia Protesica e Mininvasiva …

L’artrosi è una malattia degenerativa che colpisce le articolazioni, come l’anca o il ginocchio, ed è caratterizzata da dolore, limitazione del movimento e ingrossamento/deformazione della parte interessata.

Pubalgia e conflitto acetabolare vengono spesso confusi, ma non sono la stessa cosa: in entrambi i casi il dolore si manifesta nella zona dell’inguine e limita la mobilità dell’arto. Ma qual è la differenza tra le due patologie?

Il conflitto femoro-acetabolare è un disturbo dell’anca legato ad un’alterazione della sfericità della testa femorale che non combacia perfettamente con l’acetabolo e …

La campionessa della pallanuoto Carola Falconi è un esempio di forza di volontà e di rinascita. La pallanuoto è una passione che …

I pazienti che soffrono di coxartrosi devono prendersi cura di se stessi e mantenersi in forma anche durante il periodo delle feste. …

Il diabete è una malattia che può causare diverse complicanze per il paziente, come problemi ai reni, diminuzione della vista, danni ai …

Normalmente si pensa che in caso di dolore ad un’articolazione, il riposo sia la condotta migliore per risolvere il problema, ma la realtà però è un’altra perché una vita sedentaria può essere una delle cause scatenanti della coxartosi Praticare attività fisica aiuta a prevenire l’artrosi d’anca ma anche a rallentare la patologia.

Il tempo di recupero dopo un intervento di protesi d’anca è diminuito notevolmente negli anni, grazie all’evoluzione di materiali e tecniche, come la mininvasiva posteriore che non danneggia il tessuto muscolare dell’articolazione e necessita di un’incisione di soli 8 cm.

La fast track surgery è un approccio multidisciplinare che pratico insieme al mio team da qualche anno e mira al recupero rapido …

L’età media dei pazienti che si sottopongono ad un intervento di protesi totale d'anca è in continua diminuzione. I motivi sono legati alla scoperta di nuovi materiali che rendono le protesi più longeve, e all’evoluzione delle tecniche chirurgiche mininvasive, in grado di ricostruire perfettamente la biomeccanica, grazie anche alla preparazione di un planning preoperatorio su computer. 

La displasia dell’anca è una patologia caratterizzata da uno sviluppo anomalo dell’articolazione dell’anca in cui la coppa all’interno della quale si articola la testa del femore è più piccola del normale e quindi non in grado di contenere la testa, che tende quindi a sfuggire e a non rimanere all’interno della sua sede. Questa patologia causa una grave artrosi dell'articolazione dell’anca, derivante da un rapido consumo di cartilagine.