Artrosi anca: guarire con la protesi

Artrosi anca: guarire con la protesi

Articolo pubblicato su HUMANITAS SAN PIOX 

Camminare, salire le scale, mettersi le scarpe, portare la borsa della spesa: sono attività semplici che possono diventare difficili per chi soffre di artrosi dell’anca. «La coxartrosi, questo è il termine medico per artrosi dell’anca – dice il dott. Federico Della Roccaortopedico di Humanitas San Pio X – è oggi la più diffusa patologia che colpisce sia gli anziani, sia in età più giovani, dopo i 50-60 anni d’età. Dolore e forte limitazione dei movimenti sono dovuti alla degenerazione della cartilagine dell’anca che progressivamente si assottiglia per cause diverse che nell’anziano spesso dipendono da età, usura, eventuale sovrappeso, sedentarietà. Consumandosi, la cartilagine che avvolge l’articolazione dell’anca può arrivare a scoprire piccole porzioni della testa del femore che sfrega contro l’acetabolo, la concavità nel bacino che forma l’articolazione dell’anca. Il risultato è forte dolore che si propaga dall’anca all’inguine e alla parte anteriore della coscia, associato a rigidità articolare e difficoltà a compiere molti movimenti quotidiani. Con il progredire della malattia artrosica… continua a leggere

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *